Indietro                                                                                              Home page

 

 

 

Alcune  novità in tema lavoro gennaio 2007

 

Comunicazioni ai Centri per l’impiego

 

In riferimento a quanto già indicato  nei  primi commenti relativi alla Legge 296 del 27.12.06 ( Legge finanziaria per il 2007 ) con la presente  si illustrano le prime note del  Ministero del Lavoro del  4.1.07 in merito alle novità introdotte dalla citata legge in tema di comunicazione di assunzioni.

 

La DG del Minlavoro precisa nella sua prima nota di indirizzo  del 4.1.07 che la Legge Finanziaria ha introdotto  la nuova normativa con decorrenza  dal 1.1.07.


Pertanto le comunicazioni di assunzioni dovranno essere effettuate almeno alle ore 24 del giorno antecedente l’assunzione al Centro per l’Impiego competente. Non rileva secondo il Ministero il fatto che il giorno antecedente sia festivo  e pertanto in tal caso non si posticipa la comunicazione.

 

La comunicazione anticipata deve avere data certa ( oltre la rrr , fax , comunicazione telematica con date certe) .

 

Tutti i datori di lavoro sono coinvolti nella comunicazione anticipata . Quindi senza esclusione alcuna  la comunicazione riguarda, a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo,  PP.AA. , Regioni, EE.LL. , Enti  Privati , persone fisiche e persone giuridiche,  imprese individuali  etc.

Per quanto sopra , la comunicazione anticipata riguarda quindi , a titolo di mero  esempio, l’assunzione di una colf , di un impiegato ministeriale, di un operaio agricolo, di un impiegato di  un’industria, di un geometra di cantiere edile   etc..

 

Altra novità importante inerisce , come normato  dalla finanziaria, l’oggetto della comunicazione in quanto detto obbligo  riguarda l’instaurazione di qualsiasi rapporto di lavoro subordinato , di lavoro autonomo nella forma cococo e/o cocopro e/o agenzia , di socio lavoratore, di associato in partecipazione .

Inoltre, è previsto l’estensione  dell’obbligo anche per le attività  di tirocini formativi,borse lavoro e  LSU.

 

La comunicazione di cui sopra  può essere effettuata nei 5 gg successivi solo in casi di urgenze  per motivi produttivi  o per cause di forza maggiore . In questo caso , però, deve essere sempre anticipato almeno al giorno prima dell’assunzione la comunicazione di avviamento al lavoro con le notizie minime necessarie che consentano di individuare l’azienda ( c.f.) , il lavoratore ( c.f.) ed il giorno di inizio.

 

Per le comunicazioni  di assunzione di lavoratori subordinati  possono essere utilizzati i modelli C/ASS già in uso , nelle more di successive variazioni , e per le altre tipologie contrattuali ( cococo etc.) form liberi da cui si evincano le generalità del committente, la tipologia contrattuale  del collaboratore ,  la durata  del  rapporto e la  retribuzione .

 

La Finanziaria introduce, inoltre, delle novità per quanto concerne le c.d.  trasformazioni e le relative  comunicazioni da effettuarsi nei 5 gg successivi all’evento per i seguenti casi :

 

a)     proroga del rapporto a termine inzialmente fissato

b)     trasformazione del rapporto da tirocinio ad altra forma etc.;

c)      trasformazione del rapporto da tempo det. a tempo indet.;

d)     trasformazione da  p.t. a f.t.;

e)     trasferimento lavoratore;

f)       distacco lavoratore

g)     modifica ragione sociale

h)     trasferimento ramo azienda

 

Nulla varia per le comunicazioni di cessazione  da farsi nei tempi soliti di rito ( 5 gg).

 

 

Per le Agenzie di Lavoro viene, invece,  attuato  da subito  nel rispetto della Finanziaria  , secondo l’indirizzo del Ministero del Lavoro in commento  ,  dall’1.1.07 la particolare disciplina che dispone il rinvio delle  comunicazioni  di assunzione , proroga , cessazione al giorno 20 del mese successivo  alla data o di assunzione o  proroga o cessazione   dei soli lavoratori somministrati .

 

Infatti per il Ministero rileva maggiormente in questo caso per gli eventi di lavoro subordinato  dei lavoratori c.d. interinali  la validità e vigenza del contratto di somministrazione che deve essere preventivo all’assunzione.

In questo  caso le ApL   riducono da subito una serie di incombenze  semplificando le comunicazioni in giorni precisi del mese successivo . Ciò sarà ancora più utile e vantaggioso con l’avvio generalizzato delle comunicazioni telematiche su tutto il territorio nazionale .

 

 

 

Neocomuniatari .

 

Come già noto   i Ministeri della Solidarietà e dell’Interno hanno emanato  due circolari ( il 28.12.06 ed il 3.1.07 )  per dare le prime istruzioni in merito all’ingresso di Bulgari e Romeni  in Italia .

In particolare per quanto concerne l’accesso al lavoro subordinato viene disciplinato quanto segue .

 

Nei settori di seguito riportati vi è immediata liberalizzazione :

 

Agricolo

Turistico ed alberghiero

Lavoro domestico ed assistenza alla persona

Edilizia

Metalmeccanico

Dirigenti ed alte qualifiche ( infermieri professionali  , per esempio)

Lavoro stagionale

 

I lavoratori romeni e bulgari  saranno assunti come i cittadini italiani e neocomunitari seguendo le procedure per questi previste .

 

Dovranno ritirare solo la carta di soggiorno presso la Questura  per periodi di lavoro superiore a 3 mesi.

 

Per gli altri settori vi è un accesso per un anno mediante richiesta di nulla osta preventivo  allo SUI( c/o UTG) .

 

Inoltre :

 

 

a) le richieste di nulla osta inoltrate  agli Sportelli Unici per l'immigrazione per le attività diverse da quelle relative al lavoro agricolo, turistico alberghiero, domestico, di assistenza alla persona, edilizio, metalmeccanico, dirigenziale e altamente qualificato, "verranno automaticamente trasferite dal sistema telematico dello Sportello Unico nella procedura prevista per la gestione dei lavoratori neocomunitari".

 

b) per il rilascio  del nulla osta "non verrà richiesto il parere alla Questura e la Direzione Provinciale del Lavoro provvederà unicamente alla verifica delle condizioni contrattuali applicate, senza alcun vincolo di quote numeriche";

 

c) al datore di lavoro "verrà rilasciato il nulla osta al lavoro senza procedere alla sottoscrizione del contratto di soggiorno";

 

d) "il lavoratore in possesso del nulla osta" - o, meglio, per il quale è stato emesso il nulla osta - "non deve richiedere il visto di ingresso in Italia alla rappresentanza diplomatico-consolare italiana nel paese di origine, bensì dovrà presentare istanza di rilascio della carta di soggiorno alla Questura competente, direttamente o tramite gli uffici postali".

 

E’ da precisare che , in base anche a puntualizzazioni di autorevoli fonti periferiche dello stesso Ministero , che per  i cittadini romeni e bulgari già presenti prima del 31.12.06 in Italia con  CARTA DI SOGGIORNO ovvero regolare permesso di soggiorno che già  lavoravano  con regolari contratti di soggiorno  , essendo stati già censiti nel mercato del lavoro italiano  , ai fini dell’avviamento al lavoro in settori non immediatamente liberalizzati, come sopra indicati,  non vige l’obbligo del nulla osta.

L’assunzione dei cittadini neo-comunitari, bulgari e rumeni, già in possesso di regolare permesso o carta di soggiorno è ammessa, senza necessità di stipulare il contratto di soggiorno, con le medesime procedure previste per i lavoratori italiani (Comunicazione antecedente al Centro per l’impiego, lettera di assunzione, iscrizione a libro matricola, ecc…)”.( DPLModena,n.d.r.)

 

 

Errata corrige

 

Nell’elaborato inerente i primi spunti operativi per la finanziaria 2007 ,datato 28.12.06,   relativamente all’IRAP  per un  refuso non è stato correttamente indicato che dal 1.1.07 è ammesso in deduzione dall’imponibile  quanto pagato dall’azienda per INAIL e per contributi previdenziali obbligatori ( c.d. riduzione del cuneo fiscale per le aziende) .

Oltre questa deduzione vi è  anche  quella di 5.000 per dipendente , che raddoppia per il Sud .

Le deduzioni di cui sopra competono  solo per lavoratori assunti a tempo indeterminato.

Le deduzioni  dovranno essere autorizzate dalla  Commissione UE.

Le deduzioni potranno essere considerate ai fini dell’acconto Irap 2007.

 

 

Michele Regina

Direttore Personale

APL TEMPOR

michele.regina@tempor.it

 

Roma 28.12.06